Hai subito un danno?

Ecco alcuni passi da seguire per ottenere ciò che ti spetta senza perder tempo.

Hai bisogno di ulteriori assistenza?
Contattaci

In caso di danni dovrai sporgere denuncia entro 3 giorni dal sinistro, esclusi sabato e festivi, presso l’Agenzia di assicurazione. Se stimi l’ammontare del danno inferiore alla franchigia assicurativa, ti consigliamo di sporgere denuncia per semplice memoria, senza richiesta di perizia.
Nel caso in cui si renda necessario effettuare interventi di diradamento dei frutti, potature, ecc. che asportino frutti o parti di piante danneggiate dall’evento atmosferico occorre preventivamente avvisare il perito per il tramite dell’Agenzia assicurativa e lasciare dei campioni costituiti da piante intonse.
Se, giunti in prossimità della raccolta del prodotto, non fosse ancora avvenuta la perizia, contatta immediatamente il Consorzio che provvederà al sollecito.
Qualora, nonostante i solleciti, la perizia non fosse ancora avvenuta e ci si trovasse nella necessità inderogabile di raccogliere il prodotto assicurato, occorre lasciare i campioni previsti dalle condizioni di polizza, variabili a seconda della coltura, in genere costituiti da una o più file di piante non raccolte passanti per la parte centrale dell’appezzamento. In questo caso è comunque opportuno contattare il CO.DI.RE..
Nel caso in cui non condividi il risultato della perizia eseguita dal perito della Compagnia non devi firmare il bollettino di campagna, in quanto tale firma equivale ad accettazione ed inibisce qualsiasi successiva azione di contestazione. Contatta immediatamente il CO.DI.RE. che interverrà con un proprio tecnico per riesaminare la perizia e ricercare una soluzione transattiva.
In mancanza di accordo, se a parere del CO.DI.RE. il danno risulta superiore a quanto rilevato dal perito della Compagnia, il CO.DI.RE. stesso metterà a tua disposizione un proprio perito al fine di promuovere una perizia d’appello conformemente a quanto previsto dalle vigenti condizioni di polizza.
Tutte le spese relative alla perizia d’appello sono a carico del CO.DI.RE.. Qualora invece il tecnico del CO.DI.RE. non ritenga opportuno ricorrere alla perizia d’appello, potrai promuovere autonomamente il ricorso nominando un tuo perito.